mercoledì, febbraio 18, 2015

provato in camerino: come veste la linea curvyglam di ovs

come veste la nuova linea plus size ovs curvyglam
Quando vi ho recentemente presentato la nuova linea Curvy Glam di OVS all'evento stampa in anteprima molte di voi hanno dimostrato così tanto interesse ed entusiasmo che ho pensato di andare a provare la vestibilità dei capi per potervi aiutare anche in caso consideraste un acquisto online e non abbiate un negozio vicino, ma anche per capire che cosa mi piace e cosa vorrei fosse migliorato di questa nuova collezione che promette di vestire noi plus in maniera più glamour anche in negozio.

Ho proposto, quindi, a Cristina di Curvette di venire a provare i capi con me in modo che si possa capire come vestono diverse taglie e conformazioni (io una mela plus size di altezza media e lei una pera curvy alta), quindi vi consiglio di seguirla per vedere come veste anche lei questa linea. Inoltre, vi segnalo che Miria di Plus...Kawaii! ha fatto un post con tanto di video in camerino dove prova alcuni capi e dà la sua opinione e le sue preferenze su Curvy Glam, dunque potete farvi un'idea di come stiano i capi su una conformazione a pera plus size. Ecco, quindi, quali sono le mie impressioni dopo questa prova...


Innanzitutto entrando in negozio abbiamo notato che la nuova linea non era segnalata all'entrata del piano principale e non era nemmeno individuabile nell'immediato dalla sezione taglie comode del negozio, prendeva giusto tre relle, anche se sul sito mi pare ci siano più capi. Abbiamo dovuto chiedere alle commesse e, anche vedendola, essendo in prevalenza scura, non risalta più di tanto tra le proposte. Ci sono alcuni pezzi sul sito e in negozio che mi sarebbe piaciuto provare e sono riuscita a farlo solo in parte perché io, che porto attualemnte una 54 di pantaloni e una 56 di top, più o meno corrispondente alla loro taglia più grande (Lovely), ho trovato pochi capi nella mia misura e, se c'erano, era una solo capo per ogni modello ahimè.

Avrei voluto provare i tubini, ma solo di quello colorblock c'era la L e non mi entrava per nulla. I tubini avevano la fodera interna non elasticizzata e non mi sono sembrati costruiti per adattarsi a diverse forme. Avrei voluto provare anche i boyfriend jeans, ma non c'era la mia taglia, idem per l'abitino/tunica in pizzo e la gonna con inserto similpitone.

Un capo che mi è piaciuto molto indossato è stato il bomberino in rete con applicazioni floreali, che è anche molto elasticizzato e veste bene. Mi è piaciuto molto indossato anche il gilet con inserto similpitone, peccato non vestisse moltissimo, ma nel complesso non mi dispiace.


Sono, poi, riuscita a provare i due soprabiti, lo spolverino floreale che ha un taglio dritto anche questo poco pensato per chi ha curve secondo me, e il trench testurizzato che è molto morbido e particolare, ma a parte costare un po' non è adatto a una figura con seno abbondante, come si vede dalla foto. Nel complesso sono rimasta un po' a bocca asciutta. Se, anche rimanendo con queste taglie, molti capi fossero elasticizzati nei punti strategici, avrei più scelta e, comunque, non guasta mettere qualche taglia grande in più visto che proprio noi più abbondanti troviamo pochissimo in negozio.

Per il resto, il rapporto qualità/prezzo è per alcuni capi giusto e per altri medio alto, potete comunque consultare tutti i prezzi sul sito qui. Il bomberino, che è l'unica cosa che mi convince su di me, è sul genere della giacca in macramé di Asos che mi avete visto già molte volte, quindi per il momento lo lascio in stand by. Aspetto che escano altri pezzi che ho adocchiato all'anteprima, temo solo che il gilet in denim di cui mi sono innamorata non vestirà il mio giroseno, ma se sta come quello similpitone posso comunque considerarlo. E' decisamente una linea che sta più facilmente a una taglia massimo 54 non troppo prosperosa secondo me, quindi spero che in futuro pensino capi che possano vestire facilmente diverse conformazioni, inoltre penso che farei fatica a comprarla online se non potessi farmi un'idea di come veste il singolo capo.

Voi siete andate a dare un'occhiata?
 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti leggendo qui come fare e iscrivendoti alla newsletter mensile qui! Per condividere l'articolo puoi cliccare sulle icone in fondo al post. Puoi anche iscriverti a Depop tramite app specifica per vedere quali sono i capi del mio guardaroba spesso nuovi o semi nuovi che svendo, in caso tu non abbia uno smartphone puoi visionarli sul sito e contattarmi alla mail indicandomi cosa ti interessa. Grazie  

disclaimer: non sono stata pagata per citare i prodotti o servizi in questo post e la mia opinione a riguardo è genuina e personale. Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2014 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore. Alcuni commenti al blog potrebbero essere moderati e potrebbero non apparire prima della moderazione, mi riservo di cestinare commenti particolarmente offensivi. Le critiche sono bene accette solo se rispettose, questo è un blog di ispirazione ed è mia intenzione mantenere uno spirito positivo.  Non è ammesso spam e uso di stampatello  nei commenti.   
Per sapere come mi regolo con le collaborazioni leggi qui      
Se hai problemi a commentare con disqus, usa Firefox
Autore Marged Trumper