Il messaggio del video di Gabifresh (Flawless di Beyoncé) contro gli hater #everyBODYisflawless

gabi gregg, tess munster e nadia aboulhosn #everyBODYisflawless
Una decina di giorni fa una delle regine del blogging plus size americano, Gabifresh, insieme con altre due regine Tess Munster e Nadia Aboulhosn, ha di nuovo conquistato la rete con un messaggio virale producendo un video in cui le tre, con aria sexy e fiera, facevano risuonare la canzone che Beyoncé ha dedicato alle sue hater.

In Italia qualcuno ha apprezzato il video probabilmente vedendo le tre 'impeccabili' (flawless) e bellissime con le loro 'pecche' (flaw), ma non so se qui si sia afferrato pienamente il concetto dietro alla scelta della canzone e all'uso dell'hashtag #everyBODYisflawless, ovvero 'tutti (i corpi) sono perfetti', anche perché è una canzone già in inglese, in più con un testo cantato in stile hip-hop e con molto slang.

Sul suo blog, Gabi ha spiegato che ha scelto la canzone perché, oltre a essere grande fan di Beyoncé, ci si è riconosciuta molto. La cantante, infatti, si rivolge a quelle donne che la hanno criticata solo per il gusto di farlo e per la rivalità tipica che viene inculcata nelle donne fin da ragazzine. Nella canzone usa delle espressioni un po' forti e liberatorie come b*tches (s*ronze) per far capire che ne ha decisamente abbastanza dell'ostilità e del giudizio gratuiti e che non ha intenzione di farsene influenzare.


gabi gregg nel video #everybodyisflawless
Gabi Gregg
Gabi Gregg ha ripreso questo messaggio facendolo suo e applicandolo a una questione di body shaming (denigrazione dell'aspetto fisico), ma anche all'ambiente che affronta ogni giorno. Lei, infatti, sempre molto pacata e una vera signora con i suoi detrattori, con chi la tratta in modo diverso perché, anche nel mondo del blogging e della moda, è comunque atipica, in carne e di colore, ha voluto dare un segnale forte per far capire che chi giudica sulle basi di un aspetto diverso non ne ha nessun diritto.

Inoltre, Gabi ha tenuto a specificare che il fatto di coinvolgere due sue note colleghe, ognuna delle quali ha a che fare giornalmente con molti commenti negativi, era anche un modo per far capire che la rivalità tra donne, per chi dovrebbe portare un messaggio di accettazione di sé (e quindi degli altri), non ha senso.

Il video si apre con spezzoni di interviste a ognuna delle tre blogger in cui si parla di bullismo grassofobico, body shame, o accuse alla stessa Gabi di promuovere una forma fisica non salutare, una critica tipica che viene fatta a tutte le blogger plus size dalla prima all'ultima.

tess munster nel video #everybodyisflawless
Tess Munster
Io nel mio piccolo, come blogger plus size, mi sono ritrovata a mia volta in tutti questi argomenti e posso capire la sua voglia di passare questi messaggi, specie nella sua posizione amplificata dalla portata delle sue campagne virali. Da quando il blogging è diventato un business sicuramente anche per chi ha cominciato portando un messaggio sull'accettazione, o imitando chi lo faceva senza sempre sentirlo realmente, la competizione si è fatta sentire. Qualcuno finisce per dimenticare il messaggio di base di accettazione e resta più interessato alla competizione e questo porta molta negatività anche verso blogger come Gabi e altre che si sono distinte per la capacità di arrivare a molti e di farlo con credibilità.

Tutte e tre queste blogger hanno avuto il coraggio di essere se stesse, di non omologarsi per compiacere l'ideale della moda, questo le ha ripagate facendole distinguere nel folto gruppo della loro nicchia, ma l'attenzione positiva porta sempre anche automaticamente quella negativa. Chi risponde con la negatività, in genere, sono le persone che hanno più difficoltà a essere se stesse e attaccano chi lo fa.

Se uno riesce a essere abbastanza distaccato -cosa non facile- capisce anche che più negatività arriva, più il messaggio ha avuto una grossa portata. Se vi capita di avere a che fare con messaggi negativi gratuiti come persone che si espongono in qualche modo e in qualunque settore, vuol dire che create tensione a qualcuno che si sente minacciato da voi e quindi riconosce un vostro valore. So che non è bello comunque, ma la realtà è questa.


nadia aboulhosn nel video #everybodyisflawless
Nadia Aboulhosn
#everyBODYisflawless è un hashtag che ribadisce la parità di tutti a prescindere dall'aspetto fisico e va compreso in questo senso. Non c'è superiorità o inferiorità basata sul peso, sul colore della pelle, sulla conformazione fisica, ecc. Trovo questo messaggio molto importante anche perché vedo spesso discorsi in rete su quanto sia 'migliore' una blogger curvy o plus size perché più bella, più a clessidra, meno in carne, applicando praticamente gli stessi discorsi discriminatori che la curvy revolution doveva negare e non fomentare. E' vero che spesso sono anche le stesse aziende anche del settore che scelgono un blogger per collaborare su basi estetiche, questa è una loro scelta, ma la portata del messaggio di un blogger e la credibilità nella sua nicchia, così come la sua capacità di fare branding e di creare contenuto utile e interessante, non c'entrano nulla con l'aspetto fisico.

Tutti i corpi sono perfetti e non perché ci sia una perfezione, ma perché nessuno è migliore o peggiore solo in base al peso o all'aspetto fisico. Tutti hanno il diritto di ritenersi persone complete e degne di rispetto. Per chi ha visto il video senza comprendere le parole del testo o per chi non l'ha ancora visto, ecco il video e di seguito la mia traduzione in italiano del testo:


#everyBODYisflawless

trovate il testo originale della canzone Flawless di Beyoncé qui

"Impeccabile"
Sono di Houston e arrivo con la macchina truccata...

So che quando eravate piccole 
sognavate di far parte del mio mondo
non scordatelo, non scordatelo,
mostrate rispetto, giù in ginocchio s*ronze (sono la regina!)
Mi sono presa un po' di tempo per farmi la mia vita
Ma non pensiate che io sia solo la sua mogliettina,
non fraintendete, non fraintendete
questi sono ca**i miei, giù in ginocchio s*ronze
viscide di Houston
indosso la mia corona, giù in ginocchio s*ronze

Sono di Houston e arrivo con la macchina truccata...

Insegnamo alle ragazzine a tirarsi indietro
a farsi più piccole,
diciamo loro:
"Puoi avere delle ambizioni, ma non troppo,
dovresti ambire ad avere successo,
ma non troppo successo,
altrimenti minaccerai l'uomo."
Siccome sono femmina,
ci si aspetta che aspiri al matrimonio,
ci si aspetta che compia le mie scelte di vita
sempre tenendo a mente che il matrimonio è la cosa più importante.
Ora, il matrimonio può essere fonte di
gioia, amore e appoggio reciproco,
ma perché insegnamo alle ragazze ad aspirare al matrimonio
e non insegnamo lo stesso ai ragazzi?
Cresciamo le ragazze perché si vedano come rivali,
non a competere sul lavoro o per i risultati che ottengono
che penso possa essere una buona cosa,
ma per l'attenzione degli uomini.
Insegnamo alle ragazze che non possono essere esseri sessuati
come lo sono i maschi.
Femminista: la persona che crede
nell'uguaglianza sociale, politica ed economica dei sessi.

Ti svegli - impeccabile
posti - impeccabile
ti fai un giro - impeccabile
ti pavoneggi - impeccabile
questo diamante - impeccabile
il mio diamante - impeccabile
questa pietra - impeccabile
la mia pietra - impeccabile
Mi sono svegliata così
mi sono svegliata così
Siamo impeccabili, donne dite loro
'mi sono svegliata così'
dite 'come sto bene stasera'
Mio Dio dite 'sto così bene stasera'
Mio Dio!

La mamma mi ha insegnato a essere una brava donna di casa,
il papà mi ha insegnato ad amare i miei hater,
mia sorella mi ha detto che dovrei dire quello che penso,
il mio uomo mi ha fatto sentire dannatamente bene.
Sono impeccabile!

Spero che questo post possa essere utile per qualcuno a cui magari il messaggio del video era sfuggito e mi piacerebbe sapere la vostra.
 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti leggendo qui come fare! Per condividere l'articolo puoi cliccare sulle icone in fondo al post.

disclaimer: non sono stata pagata per citare i prodotti o servizi in questo post e la mia opinione a riguardo è genuina e personale. I contenuti, compresa la traduzione, in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2014 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore. Alcuni commenti al blog potrebbero essere moderati e potrebbero non apparire prima della moderazione, mi riservo di cestinare commenti particolarmente offensivi, più che offensive per me le trovo controproducenti per lo scopo del blog. Le critiche sono bene accette solo se rispettose, questo è un blog di ispirazione ed è mia intenzione mantenere uno spirito positivo. Non è ammesso spam e uso di stampatello  nei commenti.  
Se hai problemi a commentare con disqus, usa Firefox
Autore Marged Trumper

 

stats

Autore Marged Trumper

ricevi aggiornamenti mensili