Pole dancer e plus size si può, lo dimostra Emma!

emma haslam pole dancer plus size inglese
E' di qualche giorno fa il post che ho pubblicato sulla ballerina oversize americana Whitney Thore e che è stato molto seguito, ma di recente anche un'altra ballerina plus size ha suscitato molti consensi con le sue performance postate in rete. Lei è Emma Haslam, insegnante di pole dance e arti aeree e ballerine di Derby (UK) che ha postato un suo video su internet provocando una miriade di considivisioni.


emma haslam pole dancer plus size inglese
l'intervista alla pole dancer plus size Emma Haslam su The Sun
A seguito del successo del suo video, The Sun le ha dedicato due pagine definendola un'ispirazione per tutte le donne che oltre una certa taglia vengono considerate poco adatte o propense all'esercizio fisico e quindi sfatando tutta una serie di luogi comuni. Come Whitney, anche Emma dimostra pienamente che destrezza e agilità non sono tratti legati al peso e a guardarla muoversi sul palo si capisce che questa bella bionda non ha nulla da invidiare alle altre pole dancer.

Il video di Emma mi era stato segnalato da diverse follower e, pur non intendendomene di pole dance, capisco che sia una disciplina dove l'aspetto estetico sia molto preso in considerazione, inoltre le carattersitiche molto 'acrobatiche' di questa danza fanno subito pensare a un fisico leggero. Per questo trovo che Emma sia un ottimo esempio per tante donne che si sentono 'diverse' o inadeguate per via di un peso o una taglia abbondante. Lei stessa ha partecipato alle gare confrontandosi tranquillamente con altre atlete sulla base delle capacità e non delle misure.


emma haslam pole dancer plus size inglese
Emma nel suo shooting sensuale per The Sun
Certo, non tutte magari si daranno alla pole dance (e se questa disciplina vi attrae vi consiglio di chiedere a un esperto privo di pregiudizi un parere sul tipo di preparazione che serve di base e a un medico serio e non grassofobico se la vostra forma fisica generale vi permette di dedicarvici), ma possiamo sicuramente tutte prendere come esempi e ispirazioni donne come Emma o Whitney, per il rapporto armonico con il proprio corpo che traspare da come si destreggiano a qualunque taglia e peso.

Penso che sia giusto e vitale che ci siano esempi di fisici differenziati in tutti i campi, così come ce n'è nella vita, per scacciare i pregiudizi basati sull'aspetto delle persone e far sentire chiunque meno 'sbagliato' o inadatto a priori. Gli esempi di differenziazione non fanno bene solo alle plus size, ho infatti chiesto un parere su Emma a una pole dancer italiana che tiene anche un blog su questa disciplina, Valentina d'Amico, ed ecco cosa mi ha raccontato:


emma haslam pole dancer plus size inglese
Emma durante gli allenamenti di pole dance
<<Quattro anni fa ho iniziato a fare pole dance perché avevo visto un video con un’acrobata eccezionale che faceva figure incredibili roteando e arrampicandosi al palo. Non so per quale motivo quella volta guardando il video non mi sono detta “ma no Vale questa cosa non fa per te, non vedi quanto è difficile, poi lei è forte si vede”. Forse perché la sua esibizione mi ha rapita immediatamente.


E ugualmente sono stata rapita dal video di Emma Haslam proprio per la particolarità di non avere il fisico che tutti si aspettano quando parliamo di pole dancer: filiforme e iper muscoloso.


La prima volta che ho visto il suo video, non mi sono soffermata sull’aspetto fisico, ma sono andata oltre vedendo grazia, femminilità ed emozioni.

Io non peso 95 chili, eppure ho sempre avuto timore di pubblicare online miei video di pole dance. Mi vergognavo perché non mi sentivo aggraziata e perché non rientravo in quei canoni di perfezione che ognuna di noi si costruisce guardando le altre. Non ero abbastanza alta, magra, muscolosa, ma alla fine -diciamocela tutta- non c’è taglia che tenga, tutte finiamo per cadere nel circolo del confronto con il fisico delle altre.


BALLA come se nessuno ti stesse guardando,
CANTA come se nessuno ti stesse ascoltando,
AMA come se non ti fossi mai ferita
e VIVI come se il paradiso fosse sulla terra.
[Mark Twain]

valentina d'amico pole dancer italiana e blogger di poledanceitaly.com
Valentina D'Amico, pole dancer italiana e blogger
Proprio come ha dichiarato Emma nella sua intervista per The Sun, anche io con la pole dance ho riscoperto una Valentina più sicura di se stessa e che era stufa di nascondersi. Non mi bastava più fare figure acrobatiche al palo, volevo esprimere la mia femminilità ballando e unendo la forza alla grazia e alla sensualità. Così, per raggiungere il mio obiettivo ho fatto due cose:

  • ascoltare Mark Twain e iniziare a “Ballare come se nessuno mi stesse guardando”, utilissimo per lasciarsi andare e ascoltare il proprio corpo;
  • incominciare ad allenarmi duramente sia da sola che con dei ballerini per imparare a muovermi, a seguire la musica e sentirmi più sicura.

Il percorso di apprendimento è ancora lungo, ma con questo intervento vorrei ringraziare Emma per aver pubblicato quel video perché ha permesso a tante persone di scoprire che non ci sono canoni prestabiliti per fare pole dance o sport in generale e che non bisogna essere filiformi per farla ma bisogna soltanto volerlo. 
 

Emma Haslam, pole dancer plus size inglese
Emma è una splendida donna, elegante, molto sexy e con un bel sorriso contagioso. Se guardate bene il suo video lo vedrete anche voi e se vi guardate bene allo specchio scoprirete le stesse cose in voi stesse. E se non le vedete proprio? Se ci tenete come ci tenevo io ad imparare, allora iniziate a lavorarci con passione.>>

Non posso che appoggiare in pieno il punto di vista di Valentina e se volete saperne di più di pole dance, vi consiglio di seguire il suo blog poledanceitaly.com e di seguirla su twitter.  

Vorrei continuare a portare esempi di atlete dotate plus size, quindi se ne conoscete o lo siete voi stesse segnalatemelo!



 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti leggendo qui come fare! Per condividere l'articolo puoi cliccare sulle icone in fondo al post.

disclaimer: I contenuti in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2013 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore. I commenti al blog potrebbero essere moderati e potrebbero non apparire prima della moderazione, mi riservo di cestinare commenti particolarmente offensivi. Le critiche sono bene accette solo se rispettose, questo è un blog di ispirazione ed è mia intenzione mantenere uno spirito positivo. Non è ammesso spam e uso di stampatello  nei commenti. 
fonte immagini The Sun, scrunthorpethelegraph.co.uk, profilo facebook di Emma Haslam
Se hai problemi a commentare con disqus, usa Firefox
Autore Marged Trumper

 

stats

Autore Marged Trumper

ricevi aggiornamenti mensili