La mia ricetta dell'insalata invernale

insalta con avocado, valeriana, carote, noci e mela
Che cosa pensate dell'insalata? Lo ritenete un qualsiasi piatto di contorno e per chi è salutista, o, come me, lo trovate stuzzicante e con grande potenziale da piatto unico? Ve lo chiedo perché qualche tempo fa una mia follower che ha una azienda agricola che produce anche olio mi ha chiesto se avessi voglia di provarlo, così avevo preparato la mia insalata preferita e avevo fatto qualche foto, che a seguito dei miei problemi abitativi avevo dimenticato di pubblicare.
Con il periodo natalizio, però, mi è venuta voglia di condividere con voi almeno una ricetta e quindi eccovi la mia insalata prediletta! E' un piatto semplicissimo che potrebbe, però, darvi un'idea veloce tra un festeggiamento e l'altro.

Per questa insalta ho usato:
insalata valeriana q.b.
una manciata di noci sgusciate e spezzettate grossolanamente
1 mela verde
2 carote grattugiate fresche
1 avocado maturo ma sodo
sale q.b.
olio extravergine d'oliva Poggio al Bosco* q.b.

Dopo avere tagliato a dadini la mela e l'avocado, ho spruzzato sull'avocado qualche goccia di limone per non farlo annerire, unito tutti gli ingredienti e condito bene con olio e sale. Questa insalata fresca, ma anche nutriente, è perfetta per accompagnare piatti di pesce se lo mangiate, per esempio trota o salmone, perché combina sapori dolci e aciduli. Ecco qualche foto un po' più eloquente...
insalta con avocado, valeriana, carote, noci e mela

insalta con avocado, valeriana, carote, noci e mela

insalta con avocado, valeriana, carote, noci e mela

insalta con avocado, valeriana, carote, noci e mela

insalta con avocado, valeriana, carote, noci e mela

insalta con avocado, valeriana, carote, noci e mela
 
olio extravergine d'oliva poggio al bosco
Visto il mio amore per le insalate sono sempre alla ricerca di accostamenti nuovi, per esempio mi piace la mela verde perché resta croccante e non ha un sapote troppo dolce, voi avete qualche ingrediente particolare che amate aggiungere alle vostre insalte? 

Ovviamente, molto importante deve essere la qualità dell'olio e per quanto riguarda quello di Poggio al Bosco, inizialmente pensavo che essendo prodotto in Toscana potesse avere un sapore tipicamente forte, ma sono rimasta piacevolmente colpita dal gusto intenso e allo stesso tempo delicato che ho riscontrato in pochi altri oli. Mi è stato poi confermato che il terreno argilloso del posto permette questo felice connubio. Questo olio, come il vino, sono anche ordinabili online qui, in caso cercaste un prodotto particolare per un pensiero natalizio o per qualsiasi altra occasione o necessità.
 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti leggendo qui come fare! Per condividere l'articolo puoi cliccare sulle icone in fondo al post.

disclaimer: non sono stata pagata per citare i prodotti o servizi in questo post e la mia opinione a riguardo è genuina e personale. I prodotti citati sono acquistati da me o prestati/regalati da amici/parenti, tranne dove specificato (*) che indica sample omaggio. Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2013 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore. I commenti al blog potrebbero essere moderati e potrebbero non apparire prima della moderazione, mi riservo di cestinare commenti particolarmente offensivi. Le critiche sono bene accette solo se rispettose, questo è un blog di ispirazione ed è mia intenzione mantenere uno spirito positivo. Non è ammesso spam e uso di stampatello  nei commenti.
Per sapere come mi regolo con le collaborazioni leggi qui    
Se hai problemi a commentare con disqus, usa Firefox
Autore Marged Trumper

 

stats

Autore Marged Trumper

ricevi aggiornamenti mensili