venerdì, ottobre 04, 2013

Outfit plus size con tartan e perché ho postato poco ultimamente

In questo post outfit dovrei 'scusarmi' di molte cose, prima di tutto le foto sono di bassa qualità e risoluzione e questo inconveniente resterà per un po' nei miei prossimi outfit. La mia macchina fotografica mi è stata rotta ed è in riparazione, ma diverse persone mi hanno detto che vengono a vedere sul blog se ci sono nuovi outfit e non vorrei deluderle, per questo, a prescindere dalla macchina fotografica, ho deciso che anche se sono in una situazione che non è il massimo della motivazione voglio continuare a postare sul blog.

Spesso ho sentito commenti generalizzati sulle fashion blogger come categoria e sull'idea che ci si fa sulla loro mentalità e il loro stile di vita. Non voglio nascondervi nulla, anche se questo è nato come un blog di ispirazione e non voglio suscitare tristezza. Al momento sono in una casa di accoglienza e non ho una fissa dimora e non so per ora quando ne avrò una. Il posto è molto carino, per qualche giorno ci si può persino illudere di essere in una sorta di vacanza, ma poi quando guardi le quattro cose che ti sei portato dietro e capisci che sono la tua 'casa' la vacanza comincia a sembrarti più un ospizio.

Non vengo da una famiglia povera, non ho mai rifiutato un lavoro propostomi, talvolta nemmeno se era gratis, ma una serie di vicissitudini mi hanno portato a questa situazione e vi assicuro che per come è messo questo paese, può accadere a chiunque di noi in qualsiasi classe sociale. Ho voluto fare queste foto outfit nella struttura dove sto perché credo che chiunque possa vivere bene ed essere come tutti gli altri, seppure in una situazione non perfetta e stabile.

In questi giorni ho avuto la fortuna, proprio grazie agli eventi, di capire chi mi volesse bene e questa è una grande fortuna che non a tutti capita, non sono mai tante le persone che davvero tengono a noi, ma assicuro che non sono quelle che nel benessere ci cercano sempre e fanno gran sorrisi, piuttosto le persone che restano concretamente e condividono il poco che hanno anche quando nessuno le obbliga. 

Molte persone mi hanno consigliato di 'essere positiva' come se gli eventi fossero questione di negatività, in realtà quando c'è un problema concreto, l'esternarlo non è questione di pessimismo, ma di onestà. Non potrei fingere che vada tutto bene. E in questa fase ho anche capito che proprio nel concetto italiano di blogging io ci sto molto stretta, per questo mi prefiggo di dedicare un post futuro sui miei propositi e vorrò la vostra opinione.

Dopo queste premesse non voglio tediare nessuno con problemi o lamentele inutili, sono qui per dimostrare che la positività non è la falsità di un sorriso anche quando non è spontaneo, come ho già detto altre volte. La positività che piace coltivare a me è la creatività e la concretezza anche nei momenti in cui tutto potrebbe portare a distruggere o autodistruggersi. Per questo nessuno si faccia remore a continuare a chiedermi consigli di moda o abbigliamento perché per me è un piacere ed è il mio modo di esservi utile per come posso.

Vi lascio le mie foto outfit con il nuovo trend di stagione che lancia il tartan, trovate i dettagli sull'outfit alla fine del post come sempre (per le aziende non linkate, vi rimando alla pagina dei link per lo shopping)!







dettagli dell'outfit: giacca militare Yours Clothing*, t-shirt Kiabi, gonna fantasia tartan Pink Clove, zeppe a pianta larga Evans, cintura elasticizzata Evans

 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti leggendo qui come fare! Per condividere l'articolo puoi cliccare sulle icone in fondo al post.

disclaimer: non sono stata pagata per citare i prodotti o servizi in questo post e la mia opinione a riguardo è genuina e personale. I capi che indosso sono acquistati da me o prestati da amici/parenti, tranne dove specificato (*) che indica sample omaggio. Il post potrebbe contenere alcuni link che rientrano in un programma di affiliazione indicati con (**) per cui acquistando un prodotto tramite il link una piccola percentuale contribuirà a coprire le spese di mantenimento di questo blog. Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2013 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore. I commenti al blog potrebbero essere moderati e potrebbero non apparire prima della moderazione, mi riservo di cestinare commenti particolarmente offensivi. Le critiche sono bene accette solo se rispettose, questo è un blog di ispirazione ed è mia intenzione mantenere uno spirito positivo. Non è ammesso spam, l'inserimento di più di un link a meno che contestualizzato e uso di stampatello  nei commenti, in caso contrario il commento viene autimaticamente cestinato.
Per sapere come mi regolo con le collaborazioni leggi qui    
Se hai problemi a commentare con disqus, usa Firefox
Autore Marged Trumper