Perché Abercrombie & Fitch è un marchio per plus size

abercrombie & fitch

Si è fatto un gran parlare in questi giorni delle dichiarazioni discriminatorie di Mike Jeffries, Ceo del brand Abercormbie & Fitch. Ebbene sono qui non per boicottarlo come gran parte della comunità plus size femminile, specie americana, sta facendo (e no, non è ridicolo, perché molte delle madri dei 'ragazzini del club dei fighi' di Mike sono plus size e possono smettere di finanziare i loro cuccioli), né a dirvi quanto è triste che un uomo schiavo dell'apparenza tenti di fare soldi applicando la sua mentalità al marketing del marchio che dirige.
Tutto questo contribuirebbe solo a farvi pensare che per noi 'diversamente magre' il brand sia inaccessibile e che i veri fighi solo quelli che lo indossano.

Non è così; al negozio di Abercrombie sono ben felici se entrate, comprate, vi fate fotografare davanti alla loro insegna. Non vi vietano di entrare e non fanno alcuna discriminazione. 

Sono alcuni anni che è tornato lo stile anni '80, ne ho parlato anche di recente. T-shirt e felpe con il marchio cubitale stampato in modo da pubblicizzarlo tra le persone che si identificano con il vostro stile sono tornate di grande tendenza. Certo, loro non producono taglie plus, come moltissimi altri marchi regolari del resto, ma la linea maschile ha una buona vestibilità e potrete sempre provare qualcosa che potrebbe adattarsi alle vostre curve (o ai rotolini), del resto loro pensano a vestire gli atleti molto musoclosi e robusti, come Jeffries stesso ammette.

Non occorre che vi sbanchiate, cercate un capo Abercormbie su ebay o in un outlet. Non si tratterebbe di dare soldi a una persona che ha un modo di pensare discriminatorio, né di pagare capi che come qualità non valgono il prezzo che costano (sono fatti con manodopera straniera e in serie), ma di lanciare davvero un messaggio cool indossandoli da plus size perché fareste diventare il marchio di Mike Jeffries democratico. E no, la sua non è una strategia per vendere anche a noi. Se non gli piacete e indossate il suo marchio, lui si arrabbia davvero e prende provvedimenti, come ha già fatto con Mike The Situation di Jersey Shore.

Insomma, guardate che carine queste t-shirt da indossare come richiamo nostalgico degli anni '80 in cui bastava una scritta cubitale e anche i più discriminati si sentivano 'del gruppo'.


abercrombie & fitch e plus size
io e Barbara di Beautiful Curvy davanti al negozio di Abercrombie & Fitch di Milano
Se proprio non vi piace da indossare, ci sono tanti altri modi di renderlo un marchio ancora più cool perché democratico, potreste donare dei capi usati dei vostri conoscenti di Abercrombie & Fitch a qualche bisognoso. Basta solo che glieli diate personalmente, perché donando alla Caritas rischiate che li rivendano al chilo ai venditori di abiti usati come spesso fanno.

Non lasciamo che Abercrombie & Fitch soccomba con la crisi per via di una descrescita di popolarità, contribuiamo a renderlo il marchio più figo che esista perché l'unico che piace davvero a tutti. Non facciamo che diventi un marchio che con la sua politica di marketing che sfrutta la logica del branco adoloescenziale e istiga al bullismo (comportamento che porta anche a tragiche conseguenze all'età del target di acquirenti per cui è pensato) passi di moda come le scritte cubitali degli anni '80.

 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti iscrivendoti via mail (colonna a sinistra) o Google Friend Connect (a fondo pagina), altrimenti puoi seguire il blog attraverso i social network o Bloglovin' (in alto a sinistra dell'header)! Per condividere l'articolo puoi cliccare sulle icone in fondo al post.

disclaimer: non sono stata pagata per citare i prodotti o servizi in questo post e la mia opinione a riguardo è genuina e personale. Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2013 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore. I commenti al blog potrebbero essere moderati e potrebbero non apparire prima della moderazione, mi riservo di cestinare commenti particolarmente offensivi. Le critiche sono bene accette solo se rispettose, questo è un blog di ispirazione ed è mia intenzione mantenere uno spirito positivo.      
Se hai problemi a commentare con disqus, usa Firefox


 

stats

Autore Marged Trumper

ricevi aggiornamenti mensili