venerdì, febbraio 08, 2013

Scelte di stile nel panorama della moda plus size, ci sono dei limiti e come stabilirli?

Il fashion blogger è spesso osannato o criticato aspramente proprio perché tende a spingere i limiti dello stile personale sulla linea di demarcazione tra genialità e cattivo gusto. Nella moda plus size, però, da sempre i limiti dello stile imposti e autoimposti sono molto più stretti.

Mi sono accorta, che di tutti i miei outfit, i più commentati non solo sul blog, ma soprattutto sulla pagina facebook ce n'erano due (quello in collaborazione con Bonprix e quello con l'abito a tulipano rosso e stampa animalier) che avevano diverse opinioni contrastanti. Ho sempre risposto che alcune scelte vanno supportate dallo stato d'animo adatto agli abiti indossati, poi i gusti personali sono altra cosa e ognuno ha i suoi giustamente.

Tuttavia, il dialogo che si è creato è stato interessante e per me stimolante e ho compreso meglio perché molti outfit blogger cercano di giocare su quella linea di demarcazione di cui parlavo prima. E' una cosa che stimola interesse, dubbi, questioni e, per quanto riguarda una plus size fashion blogger, tutte queste cose sono fondamentali per ampliare gli orizzonti della moda oversize.

Per continuare questo discorso, però, ho bisogno di fare chiarezza sulle diverse tipologie di figura in rete nell'ambito della moda applicate al plus size, perché ultimamente sembra che i ruoli si sovrappongano e molti li confondano, eppure sono fondamentali per capire le diverse scelte di stile.

La modella plus size
Fluvia Lacerda
Come per le modelle taglie regolari, il primo obiettivo è esaltare l'abito, quindi la modella plus size spesso è scelta con viso piacevole e lineamenti regolari, con conformazione armoniosa, tipo clessidra o pera e, naturalmente, una certa altezza. In genere la modella è scelta in base a una piacevolezza estetica che non dia troppa interpretazione personale dell'abito, ma lo faccia apparire al meglio. Per questo, non tutte le donne plus size sono ideali per fare la modella. La modella plus size dalla 48 in su, in genere, esprime più sensualità e risulta meno algida della classica modella regolare, proprio per la presenza di curve. In Italia, comunque, le modelle plus size non superano spesso la 46 e questo le rende un po' meno caratterizzate, anche se così il loro fisico non riempie abiti plus size.
 
L'outfit blogger plus size
Em di Boombands
Più o meno qualsiasi ragazza plus size, di qualunque conformazione, può fare l'outfit blogger, non è necessaria particolare avvenenza, anche se, ovviamente, non guasta essere piacevoli e, per avere un certo seguito, una delle poche caratteristiche necessarie è quella di proporre una buona varietà di look, perché va bene avere uno stile definito, ma non riproporre sempre le stesse cose con poche variazioni e per questo, ogni tanto bisogna osare. C'è da dire che, rispetto alla fashion icon, per questo tipo di blogger è più 'rischioso' osare, perché non ha sempre la padronanza dei limiti dello stile, ma voglio elaborare il concetto più avanti in questo post

La fashion blogger plus size
Marie Denee
La blogger plus size che parla di moda, e non necessariamente posta outfit o aspira a fare la modella, di solito punta molto sul suo contenuto e sul messaggio che vuole passare. A mio parere, per essere un punto di riferimento in questa tipologia, bisogna avere idee chiare, opinioni forti, e, soprattutto, saperle esprimere. Se non si vuole puntare per forza, o non solo, sulla propria immagine, ci devono essere delle qualità di comuncazione evidenti. Quando una fashion blogger posta outfit, lo vede come un mezzo per supportare le opinioni che esprime nel suo blog e quindi il suo stile in genere si adatta a quel messaggio. Esempi di questo tipo sono Jessica Kane o Marie Denee di The Curvy Fashionista.

La fashion icon plus size 
Tanesha Awasthi
Questa tipologia è una derivazione dell'outfit blogger, si tratta di coloro che hanno una personalità e un senso dello stile tale da diventare delle effettive icone di stile. Le loro foto sono sempre molto curate, così come i dettagli dell'outfit e sono tra le fashion blogger più richieste per collaborazioni, perché hanno l'impeccabilità di modelle, ma il carisma dello stile personale. Non per forza serve avvenenza, anche se a volte può aiutare, ma piuttosto il carattere. Degli esempi sono Tanesha di Girl with Curves o Nadia Aboulhosn. La tipologia è anche nota come ego-blogger.

E' possibile che un blogger copra più di una tipologia nel suo approccio e alcune modelle o aspiranti modelle possono proporsi come outfit blogger o blogger. Si può, però, essere outfit blogger o fashion blogger con buon seguito e soddisfazione senza per forza essere fashion icon.

Tutto questo discorso per chiarire le diverse scelte di stile delle differenti tipologie. Spesso le fashion icon amano spingere il proprio limite, come accennavo, per stimolare la risposta e far parlare di sé. Naturalmente riceveranno anche critiche, ma il loro carisma mantiene saldo il seguito di chi le apprezza. In genere la modella plus size riceve meno critiche di tutte perché è al di fuori dei canoni comuni e si può permettere quasi tutto, ma non è detto che il suo stile personale sia degno di nota o impeccabile, perché quello che appare di lei sono soprattutto i servizi di moda curati da altri. Per una semplice outfit blogger, invece, spingersi oltre certi limiti nello stile è semplicemente una rivendicazione di libertà individuale.

Di seguito riporto alcune immagini di outfit blogger plus size che, anche non proponendo uno stile condivisibile da tutti, riescono sempre nel loro intento di destabilizzare i canoni classici imposti per una plus size e questo perchè sono delle fashion icon, sono Stephanie Zwicky, Nadia Aboulhosn e Passionjonesz. Lo stile personale va, nel loro caso, al di là delle caratteristiche fisiche individuali e del fatto di essere plus size

Quando una outfit blogger, invece, esprime un desiderio di sperimentare con il proprio stile oltre certi limiti imposti, raramente si pone in modo provocatorio, ma non è detto che il risultato sia sempre piacevole, tuttavia anche a questa tipologia va il pregio di avere cambiato indirizzo dello stile plus size mettendoci la faccia, perché questo è il settore di moda che ha molto più bisogno di esempi che diano il loro contributo personale. Rispetto molto di più un outfit blogger che osa pur rischiando, piuttosto di un outfit blogger sempre uguale a se stesso. Di seguito alcune foto delle blogger di Bonjour Gazel e The wardrobe challenge che, secondo me, quando forzano troppo la mano, rischiano di perdere il senso dello stile.

Personalmente non condivido le scelte di questi outfit, ma li ammiro perché dimostrano una volontà di sperimentazione che nelle blogger italiane è molto più limitata e limitante.

Credo che quando si esprimono dei pareri sugli outfit di una blogger o icona plus size si dovrebbe sempre tenere conto di queste differenze, come degli obiettivi di un blogger e dello spirito con cui gioca con il proprio stile. Non condivido, per esempio, la posizione di chi paragona una outfit blogger a una fashion icon blogger spesso svilendo la prima (di una caterogia, tra l'altro più nutrita e diffusa), perchè il loro modo di porsi è differente. Allo stesso modo non capisco chi critica lo stile delle fashion icon come eccessivo o troppo sopra le righe, visto che l'intento è proprio quello di distinguersi e non di proporre spunti di stile personale, come fa più una outfit blogger. Per ragioni simili, è assurdo paragonare qualsiasi blogger a una modella o aspirante modella, a meno che non si ponga come tale.

Voi che ne pensate? Credete che solo le fashion icon possano permettersi di osare, che nessuno dovrebbe farlo a prescindere, o che tutti dovrebbero sperimentare? E se siete blogger plus size, in quale tipologia vi riconoscete? Ah, io, ovviamente, mi riconosco nella tipologia fashion blogger e difficilmente vedrei i miei outfit disgiuti dal mio contenuto.



P.s. Se vi va potete sostenermi come blogger cliccando qui e mettendo 'mi piace' in fondo alla pagina. Grazie mille!

 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti iscrivendoti via mail o Google Friend Connect, altrimenti puoi seguire il blog attraverso i social network o Bloglovin' (in alto a sinistra dell'header)!
disclaimer: Non sono responsabile delle opinioni espresse dagli autori dei commenti al blog. Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2012 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore. I commenti al blog potrebbero essere moderati e potrebbero non apparire prima della moderazione, mi riservo di cestinare commenti particolarmente offensivi e anonimi. Le critiche sono bene accette solo se rispettose.    Questo sito si vede meglio con Firefox