For.me di Elena Mirò, sfilata PE 2013 e il cocktail party di Vogue per Elena Mirò con Nina Zilli


Eccoci con le novità della moda curvy dalle sfilate milanesi: la sorpresa di Elena Mirò è stata di presentare la nuova linea innovativa For.me (eh sì, si può leggere sia all'inglese che all'italiana! Carino, no?) pensata in particolar modo per le taglie cosiddette 'in-between', ovvero le taglie più tipiche della donna media italiana, tra la 44 e la 48.
Questa linea, che non sostituisce assolutamente la classica Elena Mirò, ma sarà disponibile in alcuni punti vendita selezionati del marchio, veste fino alla 52 e la collezione autunno-inverno è già acquistabile in negozio.

Veniamo alle particolarità di questa collezione: innanzitutto un'esplosione di colori intensi dal blu cobalto, all'oro, rame, viola, verde smeraldo e una festa di stampe etniche che ricordano l'artigianato africano più raffinato. Il tubino longuette amato da Mirò arriva a scoprire schiene e ginocchia, si impreziosisce di dettagli sfiziosi come paillette, ricami, inserti in marabù, rouche sbarazzine e giochi di intrecci sulle scollature. Non mancano poi tute e maxidress impalpabili.

E' una collezione per una donna sensuale e più glam della classica Elena Mirò seppure con la firma distintiva della maison nei tagli e contrasti di stampe e texture. Le linee si dicono pensate per un fisico sinouoso con giochi strutturali che accompagnino le curve naturali. Decisamente la collezione mi è piaciuta per questo twist in più, unica cosa è che mi dispiace che sia limitata nelle taglie e non vorrei che il motivo fosse dettato anche dal fatto che continui ad esserci il cliché della donna plus size che non 'osa'. 

Apprezzo lo studio mirato di forme e tagli, ma come nella linea classica ho visto poche scollature slanciate e quindi più adatte a decolleté poco prominenti, e tessuti molto avvolgenti che richiedono una certa sicurezza per essere indossati, quindi bellissimi, ma solo per chi ci si sente a proprio agio. Mi piacerebbe molto che una linea così bella si trovasse anche in un range più ampio perché sarebbe davvero una grande innovazione e anche all'estero sarebbe molto apprezzata.

Questi sono alcuni dei pezzi che mi hanno più colpito, che ne pensate?
fonte immagini e il resto della collezione qui

Ed ecco invece un po' di foto dalla sfilata di backstage e blogger. Tra le varie presenze 'eccellenti' si sono viste Franca Sozzani, direttore di Vogue, Laura TorrisiNina Zilli, mia icona di stile preferita vestita con una ecopelliccia anni '70 e longuette a stampe etniche, nonché pettinatura retrò. E' stato anche un piacere conoscere la bella modella curvy Elisa D'Ospina, contenta di scambiare opinioni con noi blogger. Non fate caso al capello selvaggio dovuto all'umido equatoriale e alla pioggia scrosciante della mattinata...

La sfilata
io e Cristina di Curvette aspettiamo che inizi la sfilata, foto di Matilde Lanzetti
modelle che si rilassano nel backstage tra stuzzichini e drink
Nina Zilli, ospite d'onore della sfilata che ha cantato poi al cocktail party serale, una voce davvero bella dal vivo. Come non potevo andare in brodo di giuggiole quando ha intonato uno dei miei pezzi preferiti (dedicandolo alle donne curvy) At Last di Etta James?
le mosse pazze delle blogger... foto Matilde Lanzetti
le curvy blogger
foto di Eleonora Lanzetti

Il cocktail party di Vogue per For.me di Elena Mirò in Corso Como
il mio outfit per il cocktail party: abito Freemoda, blazer H&M+, sandali Evans, borsa unbranded


 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti iscrivendoti via mail o Google Friend Connect , altrimenti puoi seguire il blog attraverso i social network o Bloglovin' (in alto a sinistra dell'header)!
disclaimer: non sono stata pagata per menzionare nessuno di questi prodotti. Non sono responsabile delle opinioni espresse dagli autori dei commenti al blog. Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2012 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore. I commenti al blog sono moderati e potrebbero non apparire prima della moderazione, mi riservo di cestinare commenti particolarmente offensivi e anonimi. Le critiche sono bene accette solo se rispettose. 
Questo sito si vede meglio con Firefox

 

stats

Autore Marged Trumper

ricevi aggiornamenti mensili