venerdì, giugno 15, 2012

"La meta di di viaggio che consiglierei" - Londra, capitale dello shopping democratico (post in collaborazione)

Per questo post in collaborazione (vedi dettagli a fine post) ho pensato di trattare l'argomento del mese prescelto adattandolo al tema del mio blog, dunque oggi voglio parlare di uno dei luoghi che preferisco e che mi sento di consigliare per molti motivi, ma in particolare per lo shopping, uno shopping decisamente democratico perché adatto a tutte le tasche, i gusti e, soprattutto, tutte le taglie, con un occhio di riguardo a quelle donne che per via della taglia abbondante in Italia spesso non trovano abbigliamento carino a buon prezzo.



Beh naturalmente vi parlerò di Londra, una delle città che preferisco in assoluto, non perché ami le grandi città eccessivamente, ma perché ho la mente aperta e una città come Londra dà davvero tante diverse opportunità di svago,  educazione, cultura e shopping.


Il mio primo viaggio serio a Londra l'ho fatto a vent'anni, con mia sorella sono rimasta due settimane e mi sono fatta tutti i musei, i parchi e i mercatini della capitale, ogni giorno lo dedicavamo a un paio di monumenti importanti o a una meta turistica. E' stato il primo viaggio che ho fatto senza la famiglia o la scuola e da brava indologa mi sono vista bene tutte le collezioni dell'arte indiana nei musei di Londra. Ovviamente non avevo molto da spendere, ma per uno studente ci sono molte agevolazioni, dormivamo da un parente e giravamo in metropolitana. I trasporti sono un po' cari, ma efficienti. Chi non è mai stato può tenere conto del fatto che i posti più interessanti sono facilmente raggiungibili in metro, per risparmiare sui trasporti conviene fare la Oyster Card o la Travelcard


autobus londinese, fonte immagine qui
La metro di Londra ha una cartina molto facile da consultare, se non siete abituati a prendere la metro vi consiglio di studiarvi un po' la mappa prima di avventurarvi. In breve tempo capirete come funziona. Consiglio di prendersi almeno una settimana per vedere la città se vi è possibile e di dedicare come minimo un intero giorno allo shopping personale, se non due. Se invece avete già visto Londra e andate appositamente per lo shopping, un fine settimana lungo potrà bastare. I migliori periodi per fare grandi affari (perché in Inghilterra i saldi sono vere riduzioni e non come da noi spesso farse commerciali) sono dopo Natale, quindi a gennaio e d'estate, tra giugno e inizi agosto (ovviamente più tardi arrivate meno scorte ci saranno). Questi sono anche periodi di alta stagione, però, in cui pernottamenti e voli potranno costarvi un po' di più quindi potrebbe convenire pianificarli un po' in anticipo.


il giardino di Hampton Court
Per quanto riguarda i monumenti, ce ne sono per tutti i gusti, su questo sito si trova un'utile cartina di quelli principali per pianificare visite in giornata, mentre per scegliere le attrazioni che interessano consiglio un sito con tutte le cose da vedere a Londra. Per il pranzo nel famoso primo viaggio più 'da turista' ricordo che ogni giorno, essendo bella stagione, sceglievamo un parco diverso e mangiavamo al sacco, o preparandoci qualcosa a casa o comprandolo già fatto nei vari cornershop o supermercati che offrono un'ottima scelta a prezzi contenuti. Questo lo dico perché molti sostengono che mangiare a Londra sia caro, ma se per esempio si ha in albergo una colazione completa e abbondante, a pranzo si può risolvere al sacco e a cena pensare a mangiare in qualche ristornate spendendo qualcosina in più. Un altro luogo comune è che in Inghilterra si mangi male, ma a Londra questo ragionamento davvero è assurdo, viste le infinite proposte della capitale e varie possibilità di mangiare cibo etnico autentico senza svenarsi, ma bisogna, ovviamente, saper scegliere.


Per conoscere i parchi, trovate una panoramica su questo sito con mappe e attrazioni, ci sono diversi polmoni verdi nella capitale britannica e non appena vi sentirete oppressi da traffico e caos potete benissimo decidere di tuffarvi nel verde in qualsiasi zona voi siate.


pasticcini, scone e sandwich
per il tè delle 5, fonte immagine
qui
Se proprio temete la mancanza del cibo fatto in casa, scegliete di pernottare in un appartamento piuttosto che in albergo e cucinate da voi. Una cosa che però vi consiglio di provare almeno una volta è il tè delle 5 all'inglese (ovvero 'do like Romans do', abbracciate i costumi locali), ottime miscele di té velato di latte,  accompagnate tipicamente da scone -piccoli panini dolci da tagliare e infarcire di burro e marmellata- muffin e sandwich al cetriolo nel tardo pomeriggio, mentre per l'high tea potete mangiare anche una sorta di cena in serata. E, per favore, non infilatevi nel primo Mac Donald's che vedete! Anche i pub locali sono ottime opzioni per il pasto, provate per esempio una tradizionale jack (o jacket) potato, patata intera al forno farcita con varie possibilità. 


Veniamo ora alle possibilità di viaggio. Oggigiorno per tutta l'Europa ci sono una serie di offerte lowcost per volare. Una opzione è Ryanair, anche se ho ormai i miei motivi per non preferirla. Ora come ora mi sento di consigliare Easyjet per la maggiore trasparenza dei costi (alla fine venite a spendere la stessa cifra anche con Ryanair, ma non ve ne accorgete se non al checkout, inoltre se prevedete di fare shopping avrete peso da portare e Ryanair applica maggiorazioni salate in tal caso). Vi conviene non andare in agenzia, ma fare tutto tramite internet. Io scelgo spesso Expedia per i miei biglietti, ma potete anche andare direttamente al sito della compagnia prescelta. Expedia offre inoltre una assicurazione molto economica valida per un viaggio che copre eventuali imprevisti di cui ho personalmente riscontrato l'efficienza. Una andata e ritorno prenotata per tempo non dovrebbe venire più di 110-150€ a seconda del periodo.


In qualsiasi aeroporto londinese atterrerete potete prendere un bus navetta o treno che vi porta nel cuore della città e io vi consiglio, se non avete l'alternativa di un posto gratuito dove stare, di alloggiare in una zona quanto centrale possibile per agevolare gli spostamenti.


Cartwright Gardens, fonte immagine qui
Ed eccoci al capitolo pernottamento. Londra centrale è in genere molto cara, specie in alta stagione, e offre opzioni di scarsa qualità. Conviene comunque essere almeno in due per avere le opzioni migliori di rapporto qualità/prezzo. Un posto molto carino che ho provato per un paio di giorni anni fa è il Mentone Hotel, nella zona residenziale centralissima di Bloomsbury davvero deliziosa, con vista prato, molto pulito -purtroppo cosa non comune- e prezzi decenti per Londra (attualmente 59£/73€ per una singola e 79£/98€ per la doppia, prima colazione inclusa, anche con stanze da 4 per ulteriore risparmio). Per il week-end penso sia ideale, se invece pensate a un soggiorno più lungo non scartate l'ipotesi di un appartamento pensando che risparmierete molto anche sui pasti potendoli cucinare. Proprio nello stabile dell'hotel so che ne affittano. In due per una settimana con 340£/420€ avete tutti i comfort in una soluzione come questa per esempio, e per Londra centrale non è certo molto. E anche se il posto è molto piccolo, c'è un grazioso giardino condominiale di cui usufruire. Sia l'hotel che gli appartamenti sono comodamente prenotabili online.


Un'alternativa davvero cheap per chi si trattiene solo alcune notti può essere anche il couch surfing, tenendo presente che non pagando dovreste essere disposti ad adattarvi maggiormente. Inoltre, molti college hanno camere libere durante le vacanze e quindi potete affittarne una a un prezzo agevolato, spesso avete l'uso della cucina comune e il bagno in camera per prezzi accessibilissimi, per cercare e prenotare le opzioni potete vedere il sito London University Room.


Ed ora i miei consigli per uno shopping particolare e che possa essere adatto a tutti i tipi di esigenze. Io scelgo di consigliarvi come mete tre posti in particolare: Oxford Steet, la strada dello shopping per eccellenza a Londra; Camden Town, mercatino caratteristico e alternativo e, infine, Southall, la little India vicino a Londra per fare un tuffo in India senza il bisogno di cambiare continente. Ognuno di questi meriterebbe un'intera giornata dedicata, chi poi vuole fare un viaggio dedicato solo allo shopping, sappia che altre mete degne di nota sono Portobello Road, Covent Garden, Kensington, King's Road.




  • Oxford Street - comodissima con la metro è una lunga strada costellata di negozi e grandi magazzini anche solo da guardare senza comprare. In periodo di saldi si fanno ottimi affari. Per le plus size, i negozi che consiglio di visitare sono Evans e Forever21, ma anche quelli che coprono fino alla 52 italiana come Dorothy Perkins, Monsoon o Primark, inoltre è utile fare un giro nei grandi magazzini come Marks & Spencer, Bhs, Debenhams, House of Fraser, John Lewis. Molti di questi si trovano comunque in giro per tutti i quartieri, ma qui sono di sicuro più forniti e tutti concentrati. Se siete in Oxford Street e vi piace il cibo giapponese, vi consiglio calorosamente di cenare al Nagomi ramen restaurant dove servono autentico ramen e io mi sono innamorata di questa zuppa per la prima volta quando mi ci ha accompagnato la mia amica Ravinder. Ovviamente nulla a che vedere con il nostro cibo giapponese. 

un mercatino a Camden. Foto di B. Christmann,
andate a leggere sul suo blog il
resoconto della sua visita a Camden
Una volta appurato di persona come vi vestono le taglie inglesi sarà poi più facile acquistare online anche dall'Italia.



  • Camdenlock - è composto da tantissimi negozi e mercatini colorati aperti tutto l'anno per chi ama le cose particolari e un po' alternative, sia in fatto di abbigliamento che non, ottimo per i regali e con annessi tutti i tipi di intrattenimento di strada. E' il posto ideale per i fashionisti e gli amanti del vintage che vogliono trascorrere una giornata divertente.

  • Southall - è un po' complesso arrivarci e la metropolitana non ci arriva, ma ne vale la pena. Sarà necessario raggiungere la stazione di Paddington e da lì prendere un treno locale che porti a Southall (il biglietto della metro copre il viaggio). Quando si arriva alla stazione, per raggiungere la zona dei negozi basta girare a destra e proseguire dritti a piedi. Imperdibile per gli amanti di Bollywood, c'è un mercato coperto in cui potete rifarvi gli occhi con i lustrini e i colori di abiti e accessori tradizionali indiani, farvi fare il threading, depilazione facciale che adoro con la tecnica del filo, la mehndi  (body art tradizionale all'henné, una delle mie grandi passioni), mangiare in ristoranti con cibo indiano non occidentalizzato, curiosare nei tanti negozi di accessori con meravigliosi sandali luccicanti indiani di tutte le fogge e persino andare a vedere un film di Bollywood al cinema. I prezzi, purtroppo, non sono molto indiani, ma non si può avere tutto.

cartello alla stazione di Southall con la doppia scritta in Punjabi




io con Riffat Bahar, bravissima artista dell'henné che
vive a Londra e per la prima volta mi ha fatto visitare 

Southall qualche anno fa.


Spero che alcune delle mie dritte vi possano essere state di ispirazione e magari, prima o poi, di utilità. Se avete qualsiasi domanda, suggerimento o commento sull'argomento siete benvenuti a condividerlo. Voi siete mai stati a Londra o desiderate andarci? Qual è o sarebbe la vostra meta di shopping preferita? Io ogni volta scopro qualcosa di nuovo... è una città che non smette mai di sorprendermi.


Questo è il primo post con cui partecipo alla "Staffetta Di Blog in Blog" di cui vi avevo già parlato quiuna vera e propria staffetta tra i blog che ogni giorno 15 del mese pubblicheranno contemporaneamente un articolo sullo stesso argomento deciso man mano da tutti i partecipanti. Se volete saperne di più ecco il link alla pagina facebook ufficiale "Di blog in blog".

Ecco l'elenco dei blog partecipanti all'argomento di questo mese.. andate a leggere i loro suggerimenti perché mi sa che ci saranno moltissimi spunti per le vacanze!

Bimbiuniverse - http://
bimbiuniverse.blogspot.it
Casa Organizzata - www.4blog.info/casaorganizzata
search/label/
Staffetta%20tra%20blog
category/di-blog-in-blog/
Viaggi e Baci - http://
viaggiebaci.wordpress.com
MAMMAMIACOSAFACCIO!? - http://
mammamiacosafaccio.blogspot.it/
Mamma Studia! - http://
mammastudia.blogspot.it/search/
label/staffettadibloginblog search/label/STAFFETTA
Il caffè delle mamme - http://
www.ilcaffedellemamme.it/tag/
di-blog-in-blog/
Il Blog della Simo http://simobre.wordpress.com/
tag/dibloginblog
Priorità e Passioni http://
prioritaepassioni.blogspot.it/
Cuore di leonessa http://
mogliefidanzatedelreggimentosan
marco.wordpress.com/category/di-blog-in-blog/
Simona Ortolan http://
ilpampano-designbimbi.blogspot.
it/
Palmy Mens sana - Learning is experience http://laproffa.blogspot.it/
Accidentaccio http://
accidentaccio.blogspot.it/
search/label/Di%20Blog%20in%20Blog
Il mondo di Cì http://
ilmondodici.blogspot.it/search/
label/staffetta%20blog
Per mille Cammelli! http://
permillecammelli.blogspot.it/
di-blog-in-blog/
La bussola e il diario: la vita e il viaggio: http://
bussolavita.blogspot.it/search/
label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog
Girovaga:http://
www.giro-vaga.blogspot.it/
Supermamma http://supermamma.mammacheblog.com/2012/06/15/video-del-bellaria-relais/
unamammaperdue http://
unamammaperdue.blogspot.it/
search/label/di%20BLOG%20in%20BLOG
Cento per cento Mamma http://
centopercentomamma.blogspot.it
search/label/dibloginblog
goccedaria/
staffetta%20blog.html
silviaballico: http://
lavandaecioccolato.blogspot.com
Paroladilaura http://
www.paroladilaura.blogspot.it/
Diario magica avventura http://
lamiadolcebambina.blogspot.it/
Sono una mamma non sono una santa http://
theyummymom.blogspot.it/
Cardamom http://
www.designcardamom.blogspot.it/
search/label/
staffetta%20di%20Blog%20in%20blog
Monica e lo Scrapbooking http://monicc.wordpress.com
Vivere a piedi nudi http://
vivereapiedinudi.blogspot.it/
search/label/di%20blog%20in%20blog
PorcellinoGiramondo http://
porcellinogiramondo.blogspot.it
/
Gina Barilla - mamma distratta: http://ginabarilla.blogspot.it
Le due Coccinelle: http://www.leduecoccinelle.it/
di-blog-in-blog/
Tanto per... : http://
tantoperche.blogspot.it/search/
label/dibloginblog search/label/DiBlogInBlog
Home-Trotter: http://
www.home-trotter.blogspot.it
Illustrando un Sogno: http://
silviomacca.blogspot.it/search/
label/Di%20Blog%20in%20Blog%20-%20Staffetta
Crea-Family http://
crea-family.blogspot.it/
Le avventure della pand-family http://www.emmaeluca.com/
?cat=40
Cristina http://
udinelamiacittaenonnapina.blogs
pot.it/ blog/
Newbie mom http://
newbiebloggernewbiemom.blogspot
.it/
Bodò. Mamme con il jolly www.bbodo.it
Ostuni Magazine http://
ostunimagazine.blogspot.it/
bimbumbeta (di Beta) http://bimbumbeta.blogspot.it/
search/label/
di%20blog%20in%20blog
Sono al Mondo http://
sonoalmondo.blogspot.it/
Ferengi in Addis http://
ferengiaddis.wordpress.com/

Il prossimo appuntamento con i post della staffetta è per il 15 luglio, ad allora per scoprire il nuovo argomento!
 
Se ti piace questo blog ti invito a seguirlo per ricevere sempre gli aggiornamenti iscrivendoti via mail o Google Friend Connect (in alto a destra della pagina), altrimenti puoi seguire il blog attraverso i social network o Bloglovin'!
Follow La Diva delle Curve
 
Follow Me on Pinterest
disclaimer: Non sono responsabile delle opinioni espresse dagli autori dei commenti al blog. Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2012 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore


womens_categories38