lunedì, aprile 23, 2012

Come vestire un fisico a fragola plus size

Oggi voglio concludere la serie di post sulle conformazioni fisiche e i consigli per armonizzarle e vi parlerò del fisico a fragola (anche a cuore o a triangolo invertito). Per vedere le caratteristiche di questa tipologia, vi rimando al post sulle varie conformazioni. Questo fisico ha molte caratteristiche simili alla mela, ma avendo un seno molto prosperoso l'attenzione si sposta verso la parte alta invece che centrale.



Queen Latifah, fonte immagine: rete
Punti di forza: gambe slanciate, belle spalle, seno prosperoso
parte su cui attirare l'attenzione: decolleté e gambe
esempio di icone curvy con fisico a fragola: Jessica Simpson, Queen Latifah, Ambra Romani, Antonella Clerici, Renee Zelwegger (non più curvy), Dolly Parton, Jill Scott

Blogger da cui prendere spunto: La Diva delle Curve (hehe, attualmente non me ne vengono altre in mente)

I consigli per valorizzare un fisico a fragola sono:
  • slanciare la zona alta del busto con illusione di verticalità
  • puntare su scollature a V che slancino il decolleté
  • valorizzare le gambe slanciate bilanciando però il rapporto tra  spalle-vita-fianchi-gambe


Cappotti e vestiti: E' indicato scegliere abiti e cappotti svasati che alzino leggermente il punto vita, meglio il monopetto ed evitare eccessivo volume tipo con spalline sulla parte alta. Lo scollo a V o a U è sempre ottimo per una plus size per slanciare il collo e le spalle che spesso sono robusti nella struttura prosperosa. 
Topmeglio scolli a V e U, se si vuole slanciare il decolleté. E' bene scegliere top che cadano fluidi sulla parte centrale del punto vita che è sempre poco segnato, ma seguano più le forme e siano semplici sopra, quindi sono perfette tuniche svasate, magari con un taglio irregolare che dia l'impressione di volume sui fianchi. Piuttosto che il taglio impero per chi ha molto seno è indicato optare per tuniche che danno l'illusione di alzare il punto vita. Per dare un senso di verticalità al busto è ideale scegliere dei top a effetto 'due in uno' o sovrapporre a un top di un colore un cardigan o una giacca aperta di colore scuro, stessa cosa vale per i design che creano un pannello centrale verticale. Per giocare con i colori potete scegliere top più scuri a contrasto con pantaloni e gonne di tonalità chiare o con stampe vistose. 
Giacche: le più indicate sono con lo scollo a V, ben strutturate e monopetto,  con più di un bottone e con un taglio leggermente svasato sotto e più lungo dei fianchi.
Pantaloni: i pantaloni ideali per la donna curvy a mela sono a vita non troppo alta (specialmente se non avete la pancia prominente), ma elasticizzata, poiché data la conformazione spesso i pantaloni risultano di vita troppo stretta e fianchi larghi. Per controbilanciare il fianco stretto si può scegliere un bootcut, soprattutto in caso di polpaccio muscoloso e in caso lo abbiniate a un top non troppo lungo; se vi piace invece sottolineare le gambe slanciate con skinny o taglio a sigaretta, o con leggings, sarà bene abbinarli con tuniche un po' più lunghe e preferibilmente svasate.

Gonne: le più adatte a questa conformazione sono le gonne strette sui fianchi e svasate in basso, che controbilanciano il restringimento della figura  verso la parte bassa come per la mela. Una gonna leggermente sopra al ginocchio e comunque non eccessivamente lunga sottolinea la gamba slanciata senza sbilanciare la figura. Soprattutto chi è abbastanza alta può preferire le maxigonne un po' svasate.
Scarpe: La gamba slanciata della donna fragola può valorizzarsi e bilanciarsi con una tacco consistente o uno stivale che crei volume sulla caviglia, si può osare comunque con più modelli di altre conformazioni perché in genere la caviglia è sottile, ma meglio mantenere un tacco voluminoso per non esasperare la sottigliezza della gamba rispetto al resto della figura. 

Accessori: le collane lunghe che finiscano sotto il seno (e non ad altezza seno) aiutano a dare un senso di verticalità al busto. Come la mela può permettersi parigine. Se non si ha pancia prominente, si può usare una cintura morbida sui fianchi. Le borse più indicate sono grandi e rigide, possibilmente da portare a tracolla lunga o a mano e non sottobraccio.


Ovviamente, sapete che la mia filosofia è aiutatevi con i consigli, ma non seguiteli per forza alla lettera, anche perché la cosa più importante è piacersi e accordarsi con il proprio stile personale e stato d'animo. E soprattutto questi sono consigli per armonizzare le proporzioni, ma non è detto che sempre si senta il bisogno di farlo.


Ecco quindi la mia proposta per adattare un abito basico come il tubino nero, come ho fatto per le altre conformazioni, anche al fisico a fragola

disclaimer: non sono stata pagata per menzionare o usare nessuno dei prodotti menzionati. Non sono responsabile delle opinioni espresse dagli autori dei commenti al blog.
Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2012 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore