giovedì, marzo 01, 2012

Lettera aperta delle blogger curvy alle aziende di abbigliamento plus size

Pubblico oggi una lettera aperta che è stata programmata e pensata da tempo in vista della partecipazione di me e altre curvy fashion blogger all'evento espositivo di moda curvy Fattaperpiacere. Come blogger ci sentiamo in dovere di porci a rappresentanza delle consumatrici-tipo per le aziende di moda plus size e quindi abbiamo voluto dare un messaggio utile e concreto sia per le aziende sia per le persone che ci seguono.

Sapendo che il problema di trovare linee di abbigliamento plus size adeguate alle nostre esigenze in Italia è dovuto spesso a vecchie concezioni sui gusti della donna curvy e plus size, abbiamo pensato di costituire un documento chiaro e definito su cosa realmente vorremmo noi dalla moda e di consegnarlo agli interessati. Questa lettera aperta è già stata da noi consegnata in via privata alle aziende partecipanti a Fattaperpiacere e ora la rendiamo pubblica sui vari blog e la estenderemo anche ad altre ditte italiane. 

Se vi va leggetela e ditemi cosa ne pensate!

Lettera aperta di alcune blogger curvy italiane alle aziende di abbigliamento plus size

18 febbraio 2012

Spett.li Aziende,

abbiamo stilato una lista di richieste che riteniamo potrebbero esserVi utili nel progettare le Vostre future collezioni, dal momento che rispecchiano non solo il nostro pensiero, ma anche quello di molte altre clienti, con le quali comunichiamo attraverso i blog e internet, ma anche nella vita di tutti i giorni.

Riteniamo ci sia poca comunicazione tra le aziende e il consumatore ultimo, perché spesso ci vediamo costrette ad acquistare con viaggi all'estero o il commercio online prodotti stranieri che rispecchiano maggiormente le nostre esigenze e la cosa ci dispiace molto perché vorremmo sinceramente contribuire a sostenere il vero Made in Italy in questi tempi di crisi, inoltre ci piacerebbe davvero poter entrare in un negozio e provare addosso l'abbigliamento prima di acquistarlo se possibile, come tutte le altre donne italiane. Questo ci aiuterebbe anche a non detestare l'idea di fare shopping sapendo che troveremmo poco o niente e che il poco che troveremmo ci farebbe sentire umiliate come donne perché è disegnato per nasconderci e non per valorizzarci.

Siamo certe che se cercaste di seguire un po' meno le logiche di mercato e un pochino di più le esigenze del consumatore ultimo, da entrambe le parti ci sarebbe migliore soddisfazione e da parte Vostra sicuramente maggior guadagno.

Ovviamente, sappiamo che ci sono anche alcune linee giovani e più aperte che stanno facendo un ottimo lavoro e con questa lista vorremmo anche aiutarle a continuare nella giusta direzione il loro impegno.

Di seguito, quindi, racchiuse in una lista, elenchiamo le esigenze riguardo a linee plus size che ci rispecchino, esigenze che sono comuni a molte donne che vestono taglie morbide (dalla 48 alla 60 in specifico) e che abbiamo stilato insieme:

  1. design in linea con i trend della stagione come per le linee regolari, che rispecchino anche uno spirito giovane e femminile

  2. design e tagli studiati appositamente per un corpo plus size, che non significa più accollati o coprenti, ma semplicemente che seguano le curve del nostro corpo valorizzandole

  3. vogliamo, oltre ai colori scuri, poter scegliere anche tra colori e fantasie giovani e attuali, come chi veste linee regolari

  4. ci piacerebbe che le linee plus size coprissero un range di taglie almeno fino alla 56 se non oltre e che il range di una linea plus size non venisse improvvisamente ristretto, ma al limite aumentato

  5. vogliamo riconoscerci in modelle e testimonial che abbiano realmente un corpo plus size, quindi almeno intorno a una taglia 50, perché per noi è più facile capire come cade un abito su un fisico realmente morbido e perché vogliamo sentirci valorizzate e rispecchiate da un marchio che scegliamo. Questo significa anche scegliere modelle e testimonial giovani come molte di noi e non solo di una certa età. Questa richiesta è stata anche confermata da un sondaggio effettuato sul blog La Diva delle Curve tra le persone che lo seguono

  6. vorremmo più attenzione alle vere esigenze di noi plus size da parte Vostra, magari potreste consultare con sondaggi un campione di donne giovani plus size per appurare le loro effettive richieste in fatto di abbigliamento

  7. per dei capi realmente Made in Italy e di ottima fattura e qualità siamo certo disposte a spendere la cifra che valgono, ma non vogliamo pagare di più un abito solo perché è plus size, quindi ci aspettiamo un giusto rapporto qualità/prezzo

  8. affiancate a linee classiche di qualità e maggiore costo, vorremmo anche vedere linee a budget più ridotto per le giovani (una fetta di mercato praticamente ancora non coperto in Italia da marchi italiani), che anche con minore spesa vogliono comunque sentirsi alla moda e femminili

  9. vorremmo delle intere linee dedicate a noi e non solo pochi pezzi visibilmente disgiunti dalle collezioni regolari che spesso ci fanno sentire clienti di serie B e quindi non ci invogliano a comprare

  10. insieme all'abbigliamento vorremmo trovare anche linee di lingerie e calzature in linea con i trend attuali e adatte al nostro fisico, che spesso ci penalizza anche per la scelta degli stivali, per esempio.

Speriamo in futuro che ci sia maggiore contatto e comunicazione tra aziende, rivenditori e consumatori perché riteniamo che potrebbe essere un grande arricchimento per tutti e un ulteriore vanto per la patria della moda e dello stile: l'Italia, che in base alla nostra esperienza personale ci sembra ancora indietro, purtroppo, per quanto riguarda il settore plus size.

Questa lettera verrà inviata alle aziende di abbigliamento plus size italiane e pubblicata sui singoli blog sottocitati.

Cordiali saluti,
alcune blogger curvy italiane

La Diva delle Curve
BelliMorbidi
Scusasesonoallamoda
Plus... Kawaii!
Curvette  
Guapita Tondita  
Mfashion with love  
Romancing the ordinary  
Essenza Burrosa
---------------------------------------
10.03.2012 aggiornamento

Vorrei fare delle precisazioni riguardo a questa lettera che noi tutte abbiamo pubblicato. La lettera è stata inviata ad aziende con cui già abbiamo una comunicazione aperta e che si sono da subito rese disponibili al dialogo, inoltre il plus size è il loro settore e lavoro quindi noi comunichiamo con loro e non con aziende di abbigliamento generiche che non trattano questa fascia. Non ci aspettiamo che chiunque produca plus size da un giorno all'altro.

Preciso che molte delle aziende contattate ci hanno anche risposto privatamente con gentilezza e disponibilità a riprova di questo. Come blogger noi riteniamo di avere una funzione 'rappresentativa' di chi ci segue e di avere la responsabilità di portare la voce del consumatore che spesso si perde nel nulla invece, specialmente in questo settore dove quello che si trova si trova.

Infine tengo a specificare che la lettera ufficiale che è stata inviata e concepita da noi è questa e non è firmata da nessun altro, dato che non abbiamo dato autorizzazione a nessuno di firmare la lettera ove non avesse contribuito alla sua stesura. Questa non è una petizione e non necessita di sottoscrizioni attualmente.

Grazie per l'attenzione.

Non sono responsabile delle opinioni espresse dagli autori dei commenti al blog. Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2012 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore