lunedì, febbraio 13, 2012

Makeup: come scegliere e applicare un buon mascara ecobio

fonte immagine: Dreamstime.com
Qualcuna avrà già capito che sono appassionata di makeup ecobio e naturale dai miei post. Da oggi vorrei cominciare a dedicare anche alcuni spazi a questo tema sul blog visto che penso possa interessare a molte e visto che comunque siamo in tema di bellezza e cura della persona.

Mi piace truccarmi da sempre, già da bambina giocavo con i rossetti della mamma, e da sempre faccio molta attenzione ai prodotti che uso. Da un paio d'anni ho fatto la scelta di passare del tutto a prodotti per l'igiene e per il makeup che fossero il più naturali possibile. Non dico che tutti dovrebbero seguirmi, ma ritengo che anche chi preferisce i prodotti chimici dovrebbe alternare con un uso quotidiano di prodotti meno aggressivi, la pelle di sicuro ne trarrà beneficio.

La mia scelta non è stata drastica e sofferta, perché in realtà ho visto quasi subito i benefici e perché informandomi molto bene sono riuscita a scovare i prodotti adatti per sostituire il makeup tradizionale senza grossi rimpianti e anche risparmiando.



Ho visto molte ragazze che sostenevano che passare ai prodotti ecobio significava per loro sacrificare un po' di bellezza e a me piacerebbe dimostrare che non è affatto così, anzi.

Un prodotto per me fondamentale per far sentire speciale una donna è il mascara, per esempio, e siccome è molto difficile trovare un buon mascara ecobio vorrei parlare della mia esperienza in merito per aiutare anche altre nella scelta. Tempo fa ho postato su youtube un video sull'argomento e ve lo riposto anche qui. 


Nel video parlo dei seguenti prodotti:

  • mascara deep black di Alva
  • mascara double balck Lavera
  • mascara longest lash thickening and Lengthening di Jane Iredale*
  • pure lash conditioner di Jane Iredale
  • herbal mascara Shehnaz Hussein (indiano)*
  • mascara Lady Futura


Oltre a questi ho anche provato il mascara della Sante, che dovrebbe essere volumizzante, ma credo di preferire comunque il prodotto della Alva in quanto non ho visto molta volumizzazione delle ciglia nell'usarlo. Credo sia l'unico prodotto della Sante che finora ho usato che non mi abbia entusiasmato troppo.


Ricordo che il mascara ecobio non può mai essere waterproof e quindi molti si sciolgono facilmente lasciando un alone scuro antiestetico, nel video mostro i prodotti che ho provato, quali ho preferito e perché e come applicare il mascara in modo da avere un buon effetto.


Per l'applicazione ho usato:

  • piegaciglia
  • purelash conditioner di Jane Iredale*
  • mascara Lady Futura
  • mascara deep black Alva

Spero di esservi stata utile e mi piacerebbe sapere se anche voi avete provato  alcuni di questi o altri mascara ecobio e quale è stata la vostra impressione. Inoltre vorrei sapere se questo tipo di post può continuare ad interessarvi.



*questi prodotti non sono propriamente ecobio, molti prodotti Jane Iredale hanno un buon inci (lista degli ingredienti), mentre per Shehnaz Hussein consiglio di vedere il video postato per la spiegazione

disclaimer: i prodotti menzionati sono stati acquistati da me, o prestati/regalati da parenti/amici, la mia opinione a riguardo è genuina e sincera e non sono stata pagata per menzionare o usare nessuno di questi prodotti. Non sono responsabile delle opinioni espresse dagli autori dei commenti al blog.

Le immagini e il contenuto in questo post, se non diversamente specificato, sono coperti da copyright © 2012 divadellecurve, è vietata la riproduzione, distribuzione e l'uso improprio senza autorizzazione scritta dell'autore


Designershop New 468x60 1